MAFIA: GEN. CANINO - ''UNO STORICO PRECEDENTE''
MAFIA: GEN. CANINO - ''UNO STORICO PRECEDENTE''

Roma, 25 lug. (adnkronos) - ''E' un precedente storico''. Cosi' il generale Goffredo Canino, Capo di stato maggiore dell'esercito, ha commentato la decisione del Governo di inviare l'esercito in Sicilia per contrastare il fenomeno mafioso. ''E' un atto di fiducia del Governo e della popolazione -ha aggiunto- le forze armate non sono piu' un mostro nell'ombra. I bava beccaris non esistono piu'''.

L'esercito, ha quindi spiegato il generale, verra' utilizzato con compiti di pubblica sicurezza sotto il coordinamento dei prefetti e svolgera' compiti di presidio, quali pattugliamenti, sorveglianza, posti di blocco. Saranno settemila i militari che dai primi di agosto saranno operativi sul territorio siciliano.

L'operazione, secondo il Capo di stato maggiore, non sara' una militarizzazione della Sicilia, ma una civilizzazione dell'esercito. La popolazione avverte l'esigenza di una maggiore sicurezza e l'esercito rispondera' proprio a questa esigenza. Non si sostituira' alle forze di polizia, ma lavorera' in accordo con loro''. L'impegno dell'esercito, ''per la prima volta utilizzato con compiti di pubblica sicurezza'', consentira' di liberare le forze dell'ordine dagli usuali compiti per indirizzare le forze in mansioni investigative e di intelligence. (segue)

(ste/gs/adnkronos)