GIUSTIZIA: LA SORELLA DI FALCONE CHIEDE UDIENZA AL CSM
GIUSTIZIA: LA SORELLA DI FALCONE CHIEDE UDIENZA AL CSM

ROMA, 27 LUG. (ADNKRONOS) - MARIA FALCONE, LA SORELLA DI GIOVANNI FALCONE, ATTUALMENTE RESIDENTE A PALERMO DOVE SVOLGE IL LAVORO DI PROFESSORESSA, HA CHIESTO AL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA GIVANNI GALLONI DI ESSERE ASCOLTATA DURANTE LE AUDIZIONI CHE L'ORGANO DI GOVERNO DELLE TOGHE INIZIERA' DOMATTINA. NELLA SCORSA SETTIMANA INFATTI, MENTRE NEL CAPOLUOGO SICILIANO VENIVANO PREANNUNCIATE LE DIMISSIONI DI DIECI SOSTITUTI DELLA PROCURA, A PALAZZO DEI MARESCIALLI VENIVA DECISO CHE IL GRUPPO DI LAVORO ANTIMAFIA DEL CONSIGLIO AVREBBE ASCOLTATO IL PROCURATORE GENERALE DI PALERMO BRUNO SICLARI, IL CAPO DELLA PROCURA PIETRO GIAMMANCO ED I SUOI AGGIUNTI VITTORIO ALIQUO' ED ELIO SPALLITTA, INSIEME A TUTTI I SOSTITUTI DELLA PROCURA E DEL POOL DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI PALERMO.

LA DECISIONE SCATURISCE DALLA NECESSITA' DI VERIFICARE COSA STA ACCADENDO NEGLI UFFICI GIUDIZIARI DEL CAPOLUOGO, DOPO LE STRAGI DI CAPACI E DI VIA D'AMELIO, E DI VERIFICARE L'OPERATO DEL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA MESSO SOTT'ACCUSA DA UNA PARTE DEI SUOI STESSI COLLEGHI E DAI DIARI DI FALCONE, CHE PARLAVANO DEI DISSENSI INSORTI FRA IL GIUDICE ASSASSINATO E IL SUO CAPO UFFICIO. DOPO LE SEDUTE DEL GRUPPO DI LAVORO ANTIMAFIA, IL 4 AGOSTO SARA' LA PRIMA COMMISSIONE A RIUNIRSI PER ASCOLTARE LA RELAZIONE SULLE AUDIZIONI DEL TOGATO ''VERDE'' ANTONIO CONDORELLI E PER DECIDERE SE INIZIARE UN'INDAGINE SUGLI UFFICI GIUDIZIARI PALERMITANI. SPETTA ORA A GALLONI DECIDERE SE SIA ACCOGLIBILE LA RICHIESTA DI MARIA FALCONE E QUALE COMMISSIONE DEL CSM DOVRA' PRECEDERVI.

(AND/PE/ADNKRONOS)