APPALTI: IL ''BUON COSTRUTTORE'' SECONDO IL TERZIARIO AVANZATO
APPALTI: IL ''BUON COSTRUTTORE'' SECONDO IL TERZIARIO AVANZATO

MILANO, 27 LUG. - (ADNKRONOS) - UNA SORTA DI DECALOGO DEL BUON COSTRUTTORE E' STATO MESSO A PUNTO DALLA FEDERAZIONE DEL TERZIARIO AVANZATO, CHE LO SOTTOPORRA' NEI PROSSIMI GIORNI A MINISTRI E PARLAMENTARI, IN TEMA DI APPALTI PUBBLICI DI LAVORO E DI SERVIZI. LA FTA E LE ASSOCIAZIONI CHE LA COMPONGONO (CIRCA 3 MILA IMPRESE PER UN TOTALE DI 70 MILA ADDETTI DIRETTI E 30 MILA COLLABORATORI PROFESSIONALI) SOSTENGONO INFATTI ''LA NECESSITA' DI UNA RINNOVATA CULTURA DEL 'BUON PROGETTO'''.

''UNA EFFICIENTE PROGETTAZIONE ESECUTIVA PRIMA DELLA AGGIUDICAZIONE DI QUALSIVOGLIA REALIZZAZIONE -SI LEGGE NELLA PREMESSA DEL DOCUMENTO PRESENTATO QUESTA MATTINA- E' ELEMENTO ESSENZIALE PER UN CORRETTO E VALIDO SISTEMA DI AFFIDAMENTO DEGLI APPALTI PUBBLICI, SIA DI SERVIZI CHE DI OPERE''. PROGETTARE BENE SIGNIFICA QUINDI, SECONDO LA FTA, FARE IN MODO CHE I PREZZI NON LIEVITINO CON VARIANTI IN CORSO D'OPERA.

SULLA BASE DI UNA EFFICACE PROGETTAZIONE, LA FEDERAZIONE SOLLECITA QUINDI LA FIGURA DI UN ''AUDITING TECNICO'' QUALE STRUMENTO ESSENZIALE DI CONSULTAZIONE, DI INFORMAZIONE E DI GIUDIZIO CHE, IN QUALCHE MODO, SI SOSTITUISCA AL RUOLO RICOPERTO FINO A POCO TEMPO FA DAL GENIO CIVILE, E CHE E' GIA' LARGAMENTE DIFFUSA IN INGHILTERRA ED IN FRANCIA.

(ROS/rda/ADNKRONOS)