POLITICA AMBIENTALE: LE PRIORITA' DI RIPA DI MEANA
POLITICA AMBIENTALE: LE PRIORITA' DI RIPA DI MEANA

roma 27 lug. - (adnkronos) - riforma del ministero, creazione di un'agenzia ambientale, riordino della legislazione ambientale. Su questi tre problemi IL DOSSIER PUBBLICATO DALLO SPECIALE ADNKRONOS ''TERRITORIO E AMBIENTE'' DI QUESTA SETTIMANA, riportA i programmi che lo stesso Ripa di Meana ha presentato nel corso del suo incontro con la stampa del 23 luglio.

''Vorrei partire da tre semplici considerazioni:

- ho trovato un Ministero affannato da incombenze burocratiche, tecniche, di programmazione e di relazione con il mondo produttivo e con le istituzioni ed ho contato un organico composito nella formazione e miserrimo nelle quantita', ripartito in cinque sedi romane;

- ho constatato il coacervo legislativo in alcuni settori dell'ambiente e l'intrico delle competenze regionali; ho letto rapporti sulla legislazione inapplicata;

- ho appreso che ingenti risorse finanziarie vengono destinate a studi e talora all'aggiornamento di studi gia' effettuati, che il 50 per cento degli impianti finanziati e' interessato da perizie di variante e da sospensione dei cantieri con beneficio delle imprese appaltatrici e danno per le finanze pubbliche''. (SEGUE)

(ATA/ZN/ADNKRONOS)