COSTO LAVORO: OCCHETTO (3) - URGE GOVERNO DI SVOLTA
COSTO LAVORO: OCCHETTO (3) - URGE GOVERNO DI SVOLTA

(ADNKRONOS) - OCCHETTO OSSERVA INFATTI CHE, PER L'INCAPACITA' DI ''ATTRARRE IL CONSENSO A SINISTRA'' E PER AVER ''ANCORA UNA VOLTA SCELTO LA SCORCIATOIA DI FONDARE L'ESIGENZA DEL RISANAMENTO SUL MASSIMO DI CONTRADDIZIONI A SINISTRA E ALL'INTERNO DELLO STESSO SINDACATO'', QUESTO GOVERNO ''NON E' IN GRADO DI ATTRAVERSARE, CON IL NECESSARIO CONSENSO DEI LAVORATORI, IL DIFFICILISSIMO GUADO DEL RISANAMENTO E DELL'AUSTERITA', CHE PURE VA SUPERATO''. PER IL SEGRETARIO DEL PDS, QUINDI, IL GOVERNO AMATO ''VA SOSTITUITO CON UN VERO GOVERNO DI SVOLTA MORALE E PROGRAMMATICA''.

NON E' QUINDI UNA SORPRESA PER OCCHETTO CHE AMATO NON ABBIA ACCETTATO LE ''CONDIZIONI PROGRAMMATICHE'' POSTE DURANTE LA TRATTATIVA PER LA FORMAZIONE DEL GOVERNO E CHE NON ABBIA CHIESTO A PDS E PRI DI FARVI PARTE. ''EVIDENTEMENTE SAPEVA -DICE IL SEGRETARIO DELLA QUERCIA- DI NON ESSERE LUI DISPONIBILE. SUL TERRENO PROGRAMMATICO, AD UNA VERA POLITICA DI SVOLTA''.

ORA, IL PDS TORNA AD INDICARE LE CONDIZIONI ''REALISTICHE'' CHE CONSENTIREBBERO LA FORMAZIONE DI UN GOVERNO DI SVOLTA SUL FRONTE DEL RAPPORTO CON I LAVORATORI. OCCHETTO SPIEGA INFATTI CHE SI TRATTA DELLE CONDIZIONI ''CONTENUTE NELLA PIATTAFORMA CON LA QUALE I SINDACATI SI SONO PRESENTATI ALLA TRATTATIVA CON IL GOVERNO, NON DI QUELLE CHE SONO IL RISULTATO DELL'ACCORDO''.

(POL/pe/ADNKRONOS)