TANGENTI: BIONDI CRITICA CASSON SU IPOTESI CONDONO
TANGENTI: BIONDI CRITICA CASSON SU IPOTESI CONDONO

Roma, 4 Ago. (Adnkronos) - ''Il Giudice Casson si spinge fino a presagi e ai sogni immaginando lo scenario di 'tutti corrotti in fila davanti all'ufficio del Procuratore della Repubblica' in attesa di essere ascoltati e confessare le proprie malefatte prima della scadenza dei termini. Per il Vicepresidente liberale della camera Alfredo Biondi queste sono ''cose di altri tempi e di altri regimi: manette e condono, bastone e carote''.

''Se il Giudice Casson -prosegue Biondi- nell'esercizio delle sue funzioni, ha lo stesso senso di obiettivita' e di rispetto degli altri (politici compresi) che manifesta nell'esprimere opinioni su materie che di giudiziario hanno ben poco, hanno poco da stare allegri i destinatari delle sue attenzioni processuali''.

(Red/as/Adnkronos)