ELEZIONI SINDACI: SEGNI - ''NON SCORDATE I REFERENDUM''
ELEZIONI SINDACI: SEGNI - ''NON SCORDATE I REFERENDUM''

ROMA, 4 AGO. -(ADNKRONOS)- ''ALLA VIGILIA DELLA RIPRESA NELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI DEL DIBATTITO SULLA RIFORMA ELETTORALE DEI COMUNI, DEBBO RICORDARE -AFFERMA MARIO SEGNI IN UNA DICHIARAZIONE- A NOME DEL COMITATO REFERENDARIO, CHE SONO DEPOSITATE IN CASSAZIONE UN MILIONE E MEZZO DI FIRME PER INTRODURRE IN TUTTI I COMUNI IL SISTEMA ELETTORALE MAGGIORITARIO, E CHE QUESTO, ASSIEME ALL'ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO, E' IL PROBLEMA CENTRALE''.

''NON BASTA, QUINDI, UN MECCANISMO CHE ASSICURI AL CITTADINO CHI LO AMMINISTRERA'. OCCORRE ANCHE CHE POSSA SCEGLIERE LA MAGGIORANZA IN CONSIGLIO COMUNALE IN MODO CHE VI SIA UN SISTEMA DI EFFETTIVA GOVERNABILITA'.

''VOGLIO RICORDARE ANCHE -PROSEGUE SEGNI- CHE MECCANISMI DIVERSI DA QUELLO ELETTORALE MAGGIORITARIO NON IMPEDIREBBERO IL REFERENDUM. LA COMMISSIONE HA QUINDI IL COMPITO DI CONCLUDERE RAPIDAMENTE I LAVORI, MA DI CONCLUDERLI NEL SENSO DI UN SISTEMA VERAMENTE NUOVO, E CHE TENGA CONTO -CONCLUDE SEGNI- DI CIO' CHE E' STATO ESPRESSO DAI MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO FIRMATO IL REFERENDUM''.

(RED/PAN/ADNKRONOS)