CINEMA: ESCONO IN CINA ''JUDOU'' E ''LANTERNE ROSSE''
CINEMA: ESCONO IN CINA ''JUDOU'' E ''LANTERNE ROSSE''

Pechino, 4 ago. (adnkronos) - Esce finalmente anche in Cina ''Judou'', sul quale erano cadute le ire delle autorita' cinesi per motivi ideologici, al punto di disconoscerne nel marzo 1991 la partecipazione alla competizione piu' prestigiosa, quella degli Oscar, nella quale il film di Zhang Yimou era candidato al premio per il miglior film straniero. E, come se non bastasse, il regista cinese divenuto la prova vivente del fatto che nessuno e' profeta in patria si era gia' visto autorizzare pochi giorni anche la proiezione, sempre a partire dal primo settembre, di ''Lanterne rosse'', l'altro film che ha reso celebre in Occidente Zhang gia' segnalatosi per l'altrettanto acclamato ''Sorgo rosso''. Anche ''Lanterne rosse'' era stato candidato all'Oscar, quest'anno.

Secondo gli osservatori la proibizione era stata dettata da motivi ideologici (per i contenuti ''decadenti'') ma anche da una certa pruderie per le connotazioni sessuali di entrambe le storie. E l'improvvisa tolleranza mostrata dalle autorita' viene interpretata ora come una nuova politica meno rigida in campo culturale. Intanto e' viva l'attesa per l'uscita di ''La causa di Qui Ju'', ultimo film del regista cinese, che narra la storia di una coppia di contadini alle prese con le vessazioni del leader di una comunita' rurale.

(cab/gs/adnkronos)