ANIMALI: E' ANCORA ALLARME PER I DELFINI IN CALABRIA
ANIMALI: E' ANCORA ALLARME PER I DELFINI IN CALABRIA

Roma, 5 ago. -(adnkronos)- Anche quest'anno, lungo le coste del litorale calabrese e' allarme per i delfini. Un esemplare, di cui ancora non e' stata identificata la specie di appartenenza, e' stato ritrovato stamattina sulla spiaggia di Briatico, in provincia di Catanzaro.

Brutte notizie anche per le tartarughe. Nei giorni scorsi, un esemplare di dimensioni eccezionali (lunga due metri e pesante circa quattro quintali), appartenente alla specie ''Dermochelys coriacea'', si e' ''spiaggiata'' sul litorale del comune di Gizzeria Lido, nel golfo di Sant'Eufemia. L'animale e' stato rinvenuto in avanzato stato di decomposizione e presentava una grossa tumefazione a livello della pinna anteriore, ''il che - sostengono i responsabili del Wwf Calabria, che hanno partecipato all'identificazione - proverebbe la causa non naturale del suo decesso''. A notare la carcassa arenata sulla spiaggia erano stati gli elicotteristi della Guardia di Finanza. Si tratta del secondo caso verificatosi in Calabria nel giro di pochi mesi: il primo esemplare era stato infatti rinvenuto sul litorale jonico di Brancaleone.

''La tartaruga liuto'', come viene comunemente chiamata la Dermochelide, e' sicuramente la piu' grossa specie di tartaruga vivente: puo' superare i due metri di lunghezza e arrivare a pesare anche sei quintali. Secondo il Wwf, la Dermochelide e' uno dei rettili maggiormente minacciati dall'estinzione: in tutti gli oceani, infatti, non ne vivrebbero che poche migliaia di individui. Gli ambientalisti denunciano quindi, in particolare per quanto riguarda la presenza di questi esemplari nelle acque del Mediterraneo, il pericolo rappresentato da alcuni tipi di pesca e dalle eliche delle imbarcazioni.

(arc/PE/ADNKRONOS)