CORTE CONTI: IL BILANCIO (2)
CORTE CONTI: IL BILANCIO (2)

(adnkronos) - l'attivita' del ministero e' rallentata in quanto a programmazione e politica degli investimenti. dopo alcuni deboli segnali di ripresa della programmazione di medio termine, rileva la corte dei conti, non sono emerse ulteriori significative iniziative, mentre nella programmazione di bilancio non si e' rilevata una efficace interazione con il quadro macroeconomico.

anche rispetto alla definizione delle linee di politica regionale, il ruolo del ministero e' stato ridimensionato con l'istituzione della conferenza stato-regioni.

ma non mancano certo i rilievi, in particolare per quanto riguarda le collaborazioni esterne con centri di ricerca, per temi ''talora ripetitivi e per esigenze non sempre adeguatamente motivate'', nonostante il ministero sia concepito con compiti peculiari di studio e programmazione ed assistito in via istituzionale dall'opera dell'isco e dell'ispe.

quanto alla programmazione di settore, la corte dei conti sottolinea i ''ritardi operativi'' nel primo anno di avvio del cipet, riunitosi tre volte soltanto'' per la definizione di adempimenti preliminari''.

(red/as/adnkronos)