CORTE CONTI: IL BILANCIO RICONSIDERI PROPRIE FUNZIONI
CORTE CONTI: IL BILANCIO RICONSIDERI PROPRIE FUNZIONI

roma, 5 ago. (adnkronos) - riconsiderare le funzioni del ministero del bilancio: e' questa una esigenza che, secondo il rendiconto generale sui ministeri della corte dei conti, assume ''maggiore rilevanza alla luce del trattato dell'unione europea''.

la magistratura contabile ricorda infatti la necessita' di uno stretto e ''piu' efficace'' coordinamento delle politiche di bilancio tra i ministeri. se non si riuscisse a pervenire ad un centro unitario delle politiche di bilancio, avvisa la corte dei conti, occorrerebbe ridefinire il ministero sotto il versante organizzativo.

nel corso del '91, gli stanziamenti di bilancio del dicastero, inizialmente quantificatI in 5.849 miliardi, hanno raggiunto i 7.508,3 miliardi. le previsioni definitive rilevano un aumento percentuale del 10,4 per cento rispetto agli stanziamenti del '90, invertendo cosi' la tendenza alla riduzione che si era registrata nel '90, con una diminuzione del 23,1 per cento rispetto all'89. caratteristica dello stato di previsione del ministero e' la netta prevalenza degli stanziamenti in conto capitale rispetto a quelli di parte corrente dovuti agli investimenti pubblici ed ai trasferimenti. (segue)

(red/PE/ADNKRONOS)