KENNEDY: L'ASSASSINO DI BOB RESTA IN CARCERE
KENNEDY: L'ASSASSINO DI BOB RESTA IN CARCERE

Washington, 5 ago. (adnkronos/dpa) - La speciale commissione chiamata a giudicare della richiesta' di liberta' condizionata da parte di Sirhan Sirhan, condannato all'ergastolo per l'assassinio di Robert Kennedy il 5 giugno del 1968, ha respinto il ricorso, l'ennesimo del condannato che molti paesi arabi considerano un ''prigioniero politico''. Per una normale condanna all'ergastolo, qualunque cittadino americano sarebbe gia' libero da un pezzo, essendo passati 24 anni dal delitto, ma trattandosi di un Kennedy e di un palestinese, non c'era da aspettarsi altro, sostengono gruppi arabi.

L'appello di Sirhan Sirhan e' stato respinto per giudizio unanime della commissione del penitenziario di Corcoran cON la motivazione che il condannato, un palestinese che oggi ha 48 anni, non ha saputo spiegare che cosa farebbe una volta uscito dal carcere. Sirhan non ha partecipato all'udienza perche' si rifiutava di presentarsi davanti alla commissione incatenato. Ma la sua condotta in carcere e' sempre stata considerata esemplare.

(cab/PE/ADNKRONOS)