MOZAMBICO: INIZIATO IL VERTICE DELLA PACE
MOZAMBICO: INIZIATO IL VERTICE DELLA PACE

Roma, 5 ago. -(adnkronos)- A 15 mesi dalla firma in Portogallo degli accordi angolani dell'Estoril, la pace appare avvicinarsi anche per il Mozambico, l'altra ex colonia portoghese dell'Africa Australe, paese devastato dalla carestia e da una guerra civile costata in 16 anni quasi un milione di morti. E' infatti iniziato questa mattina a Roma il vertice tra il presidente mozambicano, Joaquin Chissano, ed il leader della guerriglia antimarxista Renamo (Resistenza Nazionale Mozambico), Afonso Dhlakama, con la mediazione del presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, del ministro degli Esteri del Botswana, signora Gaositwe Chiepe, dell'arcivescovo di Beira, monsignor Jaime Goncalves, della Comunita' di Sant'Egidio e dell'onorevole Mario Raffaelli, rappresentante del governo italiano. Accolto a Villa Madama dal ministro degli Esteri Emilio Colombo, Chissano si e' profuso in un caloroso ''amico, coma va Emilio, vecchio collega''.

Il vertice romano, coronamento dei colloqui di pace avviati nel giugno del 1990, e' incentrato sul ruolo del futuro esercito congiunto formato dalla Renamo e dal Frelimo (Fronte di Liberazione del Mozambico), partito al potere dall'indipendenza nel 1975. Nel corso dei tre giorni di colloqui sara' affrontato anche il tema delle garanzie costituzionali e del cessate il fuoco che dovranno rimanere in vigore durante il periodo di transizione fino alla convocazione delle prime elezioni pluraliste della storia del Mozambico. Chissano, Dhlakama, Mugabe e la signora Chiepe - che avevano avuto nella notte un incontro preliminare di otto ore conclusosi alle otto di mattina - saranno ricevuti in giornata anche dal presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro e dal presidente del Consiglio, Giuliano Amato.

(lun/pan/adnkronos)