SUDAFRICA: LA MARCIA (2) - L'ANC VUOLE NEGOZIARE
SUDAFRICA: LA MARCIA (2) - L'ANC VUOLE NEGOZIARE

(adnkronos) - Mandela ha pure confermato indirettamente l'intenzione di riprendere il negoziato della Codesa impegnando il proprio movimento a ''cercare una soluzione negoziata alla crisi politica del paese''. La folla ha pero' scandito il discorso al ritmo dello slogan ''De Klerk deve andarsene''.

La ''marcia sui centri del potere bianco'' a Pretoria ha virtualmente paralizzato la citta'. Il governo ha dislocato oltre un migliaio di agenti di polizia e soldati nei punti nevralgici della capitale nel timore di attentati dinamitardi dell'estrema destra afrikaner ed i negozi ed uffici sono rimasti chiusi per tutta la giornata.

Nella vicina Johannesburg, oltre 5.000 sostenitori dell'Anc hanno bloccato il traffico con una marcia sul quartier generale della polizia. Altri 50mila manifestanti, alcuni armati di bastoni, hanno marciato sugli uffici delle tasse a Citta' del Capo. A Durban, Nella provincia orientale del Natal, migliaia di dimostranti hanno circondato gli edifici pubblici. Nonostante la fine ieri dello sciopero generale - costato 250 milioni di rand (150 miliardi di lire) secondo le stime della Camera di Commercio Sudafricana, a detta della quale avrebbero partecipato all'agitazione solo due milioni dei sette milioni di lavoratori neri sudafricani - i treni per pendolari tra Johannesburg e le ''township'' nere della sua cintura industriale hanno viaggiato oggi con il 50 per cento dei passeggeri abituali. (segue)

(lun/as/adnkronos)