CONSIGLIO DEI MINISTRI: APPROVATO (2) - COMPAGNIE NUOVE IMPRESE
CONSIGLIO DEI MINISTRI: APPROVATO (2) - COMPAGNIE NUOVE IMPRESE

(adnkronos) - secondo il ddl nei porti potranno lavorare imprese autorizzate, iscritte in un apposito registro, che abbiano capacita' tecniche, organizzative e finanziarie adeguate al lavoro da svolgere e che prevedano un organico di lavoratori rapportato alle esigenze dell'impresa.

le attuali compagnie e gruppi potranno quindi trasformarsi in imprese per operare anch'esse secondo la nuova normativa; se non saranno in condizione di farlo e si troveranno con personale in esubero non potranno assumere altri lavoratori. le imprese, nell'assumere nuovo personale, a parita' di requisiti tecnico-professionali dovranno preferire dipendenti dalle compagnie e gruppi esistenti all'entrata in vigore delle nuove norme.

il settore adottera' le direttive generali relative alla cassa integrazione guadagni e alla disciplina dell'invalidita'. le imprese applicheranno tariffe pubbliche, dovranno versare un canone annuo e una cauzione in relazione al volume degli investimenti e delle attivita' da espletare.

la vigilanza sulle attivita' portuali di carico, scarico, trasporto, deposito e movimento in genere delle merci, nonche' sulla applicazione delle tariffe, verra' esercitata dagli enti portuali o, dove questi non vi siano, dalle autorita' marittime. (SEGUE)

(RED/PE/ADNKRONOS)