FINANZE: GOVERNO PROROGA EMANAZIONE TESTI UNICI
FINANZE: GOVERNO PROROGA EMANAZIONE TESTI UNICI

ROMA, 13 AGO. (ADNKRONOS) - IL CONSIGLIO DEI MINISTRI SU PROPOSTA DEL MINISTRO DELLE FINANZE HA APPROVATO UN DISEGNO DI LEGGE CHE PROROGA AL 30 GIUGNO 1994 IL TERMINE PER L'EMANAZIONE DEI TESTI UNICI NELLE MATERIE OGETTO DELLA RIFORMA TRIBUTARIA E NON ANCORA VARATI (IVA, INVIM, SPETTACOLI E CONCESSIONI) ED AL 31 DICEMBRE 1994 IL TERMINE PER INTEGRARE CON LA LEGISLAZIONE SOPRAVVENUTA I TESTI UNICI GIA' ADOTTATI (IMPOSTE DI REGISTRO, SUI REDDITI, SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI DI BOLLO, IPOTECARIE E CATASTALI).

VIENE ALTRESI' PREVISTA LA DELEGA AL GOVERNO PER L'EMANAZIOE, ENTRO IL 30 GIUGNO 1994, DI DISPOSIZIONI LEGISLATIVE INTESE A MODIFICARE ED INTEGRARE LA DISCIPLINA RELATIVA ALLA DETERMINAZIONE DEL REDDITO DI IMPRESA IN BASE A CRITERI DI ADEGUAMENTO A QUELLO CALCOLATO SECONDO PRINCIPI DI COMPETENZA ECONOMICA, TENENDO CONTO DELLE ESIGENZE DI RAFFORZAMENTO E POTENZIAMENTO DELL'APPARATO PRODUTTIVO E DELLE DIRETTIVE COMUNITARIE IN MATERIA. TRA LE DISPOSIZIONI DEL DISEGNO DI LEGGE VA SOTTOLINEATA ANCHE LA DISCIPLINA PREVISTA DALLA PROROGA AL PRIMO GENNAIO 1993 DEL TERMINE PER L'ATTIVAZIONE DEL CONTO FISCALE (ISTITUITO DALL'ART.78 DELLA LEGGE N.413 DEL 1991) NEL QUALE DEBBONO ESSERE REGISTRATE, PER CIASCUN CONTRIBUENTE TITOLARE DI REDDITO DI IMPRESA, I VERSAMENTI E I RIMBORSI CONCERNENTI SIA L'IMPOSTA SUI REDDITI, SIA L'IVA.

SEMPRE SU PROPOSTA DEL MINISTRO DELLE FINANZE IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA APPROVATO UN DECRETO PRESIDENZIALE PER L'EMANAZIONE DEL REGOLAMENTO CHE DISCIPLINA LE MODALITA' DI ATTUAZIONE DELL'ASSISTENZA AI LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, IN SEDE DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI, DA PARTE DEI SOSTITUTI DI IMPOSTA E DEI CENTRI AUTORIZZATI DI ASSISTENZA FISCALE REALIZZANDO COSI' UN IMPORTANTE RISULTATO DI SEMPLIFICAZIONE CIRCA LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI DEI REDDITI DA PARTE DEI LAVORATORI DIPENDENTI.

(RED/PE/ADNKRONOS)