BRASILE: COLLOR (2) - SABATO LA ''SENTENZA''
BRASILE: COLLOR (2) - SABATO LA ''SENTENZA''

(adnkronos) - Sabato prossimo, saranno resi noti i risultati del lavoro della Commissione Parlamentare d'Inchiesta (Cpi) istituita sul ''Collorgate'', lo scandalo che vede il presidente coinvolto nel ''governo parallelo'' costituito dal suo socio in affari ed ex tesoriere Paulo Cesar Farias, faccendiere inquisito per evasione fiscale, esportazione di valuta, corruzione, concussione, estorsione e sospettato di collusione con i narcotrafficanti colombiani e boliviani dei ''cartelli'' di Cali e Santa Cruz de la Sierra.

Ma, secondo il settimanale ''Isto E'', la Cpi ha le prove che dimostrerebbero come la segretaria di Collor, Ana Acioli, abbia ricevuto da Farias negli ultimi due anni 9,1 milioni di dollari, 1,8 milioni dei quali sarebbero stati spesi per ristrutturare la piscina ed il giardino della vila presidenziale ''Casa da Dinda'' e 506mila per il guardaroba della ''first lady'' Rosane Collor. Il presidente - abbandonato questo finesettimana anche dal governatore dello stato di Pernambuco, Joaquim Francisco, leader del governativo Partito del Fronte Liberale - sta tentando ora di assicurarsi i voti dei 168 deputati (su 503) necessari per bloccare l' ''impeachment'', rimozione dal potere che porterebbe alla presidenza il vicepresidente nazional-populista Itamar Franco, ''bestia nera'' dell'imprenditoria liberista brasiliana. ''Ma la colpevolezza del presidente non e' piu' in dubbio - sostiene l'editorialista Carlos Castello Branco, il piu' autorevole analista politico del Brasile - il governo spera solo di dimostrare che la rete di corruzione e' irrilevante di fronte ai danni che recherebbe al paese la rimozione del presidente''.

(lun/as/adnkronos)