BRASILE: COLLOR PERDE LA ''GUERRA DEI COLORI''
BRASILE: COLLOR PERDE LA ''GUERRA DEI COLORI''

Brasilia, 17 ago. (adnkronos/dpa)- Il presidente brasiliano Fernando Collor de Mello e' uscito pesantemente sconfitto questo scorso finesettimana nella ''guerra dei colori'' inscenata nelle principali citta' del paese da sostenitori ed oppositori del governo. A Brasilia, 300mila persone con il braccio fasciato a lutto hanno sfilato ieri per il centro della capitale davanti al palazzo presidenziale del Planalto accompagnate da un migliaio di automobili in un simbolico corteo funebre antigovernativo.

Nelle stesse ore, solo 500 persone - in gran parte residenti delle ''favelas'' assoldati dal Planalto - hanno preso parte alla contromanifestazione filogovernativa con i colori della bandiera giallo-verde brasiliana che Collor aveva esortato i suoi sostenitori ad indossare. La Banca del Brasile e la Banca di Risparmio Federale hanno fatto addobbare le agenzie degli istituti di credito con le bandiere brasiliane, ma gran parte degli impiegati sindacalizzati si sono presentati al lavoro vestiti di nero. Altre 10mila persone hanno preso parte ad una manifestazione antigovernativa a Rio de Janiero ed altrettante hanno fatto lo stesso a San Paolo. Persa la ''guerra dei colori'' - con un margine di 600 ad uno - Collor vede farsi sempre piu' concreto il rischio dell'avvio del procedimento di ''impeachment'' ad opera della Camera dei Rappresentanti del Congresso di Brasilia. (segue)

(lun/gs/adnkronos)