SOMALIA: BATTAGLIA (2) - 33 MILITARI USA A NAIROBI
SOMALIA: BATTAGLIA (2) - 33 MILITARI USA A NAIROBI

(ADNKRONOS) - Un gruppo di 33 militari statunitensi e' giunto oggi a Nairobi per predisporre un secondo ponte aereo che portera' dal cittadina di frontiera kenyota di Wajir a Mogadiscio 145mila tonnellate di viveri e medicinali inviati da Washington. La Comunita' Europea ha dal canto suo inviato dall'inizio dell'anno 90 milioni di dollari di generi alimentari e medicinali destinati agli 1,5 milioni di somali che, secondo le stime del Comitato Internazionale della Croce Rossa, richiano di morire nei prossimi tre mesi. Il Programma Alimentare Mondiale sta tentando di fare arrivare nella regione di Baidoa 5.000 tonnellate di biscotti ad alto contenuto proteico.

A Nairobi, l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Acnur) ha aspramente criticato la retata di 2.000 profughi somali compiuta lo scorso fine settimana nella capitale dalla polizia kenyota, accusando le autorita' di avere costretto i profughi a trascorrere due notti all'addiaccio senza acqua, cibo e coperte in un campo alla periferia della citta'. Gli agenti avrebbero esatto dai somali ''bustarelle'' di 1.000-2.000 scellini kenyoti (40-80mila lire) per farli uscire. Il governo del presidente Daniel arap Moi accusa i profughi somali di essere dediti al contrabbando di armi.

E, mentre in Somalia continuano a morire 5.000 persone la setimana, l'Onu ha riattivato il ponte aereo umanitario per Juba, ''capitale'' del Sudan meridionale dove 300mila persone rischiano la morte per fame a causa dell'assedio stretto dalla guerriglia cristiano- animista Esercito di Liberazione Popolare Sudanese (Spla), in guerra dal 1983 contro i governi islamizzanti di Khartoum.

(lun/AS/ADNKRONOS)