CINEMA: SNCCI SU MARINA RIPA DI MEANA
CINEMA: SNCCI SU MARINA RIPA DI MEANA

ROMA, 27 AGO. -(ADNKRONOS)- SUL FINANZIAMENTO MINISTERIALE OTTENUTO DA PARTE DI MARINA RIPA DI MEANA PER IL SUO FILM CATTIVE RAGAZZE, IL SINDACATO NAZIONALE DEI CRITICI CINEMATOGRAFICI TIENE A PRECISARE CON GRANDE FERMEZZA CHE NON C'E' STATA ALCUNA ACQUIESCENZA DA PARTE DEL SINDACATO NEI CONFRONTI DI UNA DECISIONE PRESA DALL'AMMINISTRAZIONE NONOSTANTE LE VIVE PROTESTE DI ALCUNI MEMBRI DEL COMITATO PER IL CREDITO TRA CUI IL RAPPRESENTANTE DEL NOSTRO SINDACATO PIETRO PINTUS, L'AVVOCATO FELETTI PER LA BNL E MICHELE CONFORTI PER GLI AUTORI''.

IL SINDACATO RILEVA INOLTRE ''L'ASSURDITA' PIU' VOLTE SOTTOLINEATA DI UN MECCANISMO ATTRAVERSO IL QUALE NON SI PROCEDE A UNA MOTIVATA E EQUA VALUTAZIONE DI CAPACITA' E DI TALENTI: PER CIO' CHE RIGUARDA IN PARTICOLARE LA CORSA ALL'ARTICOLO 28 CHE VEDE IN GARA QUASI SEMPRE DAI DUECENTO AI TRECENTO CONCORRENTI, I COMPONENTI DEL COMITATO SI TROVANO DI FRONTE, SIN DALL'INIZIO, A UNA SORTA DI NUMERO CHIUSO DI TITOLI (TRA I QUALI NEL CASO ERA COMPRESO IL FILM IN QUESTIONE) SCELTI DALLA DIREZIONE GENERALE DELLO SPETTACOLO E NON DISCUTIBILI.

L'UNICA POSSIBILITA' DI MANOVRA, QUINDI, E' QUELLA DI CERCARE DI INCLUDERE NEL NOVERO DEI PROMOSSI, E NEI RISTRETTI SPAZI RESTANTI QUANTI PER SERIETA' E RIGORE DI PROGETTI MERITINO ATTENZIONE (PER FARE UN ESEMPIO, DA PISCICELLI A PAOLO BENVENUTI, DA MARTONE A GRIMALDI, PER CITARE I NOMI DI REGISTI DEL 28 CHE QUEST'ANNO SONO IN PRIMO PIANO NEI FESTIVAL). IL SINDACATO ANCORA UNA VOLTA RIBADISCE LA NECESSITA' CHE LA NUOVA LEGGE DEL CINEMA, SOPRATTUTTO INQUESTO DELICATO SETTORE, METTA TERMINE A OGNI PROSPETTIVA AVVENTUROSA E DI DUBBIO PADRINATO INSTAURANDO EQUITA', PRATICHE LIMPIDE E DEMOCRATICHE E UNA INTELLIGENTE POLITICA PROMOZIONALE NEI CONFRONTI DELLE NUOVE LEVE DEL CINEMA ITALIANO.

(COM/PAN/ADNKRONOS)