FERRUZZI: MATRIMONIO MONTECATINI-SHELL (4)
FERRUZZI: MATRIMONIO MONTECATINI-SHELL (4)

(ADNKRONOS) - Ambienti Cee fanno sapere che la Merger Task Force e le altre autorita' comunitarie competenti sono gia' state messe al corrente, in via informale, del progetto di integrazione mondiale delle attivita' Montecatini e Shell nel settore delle poliolefine (polipropilene e polietilene). La notificazione ufficiale, a norma del regolamento di controllo per le fusioni nell'ambito Cee, verra' presentata non appena il progetto sara' perfezionato. La nuova realta' industriale, che per ora non ha ancora un nome, verra' sottoposta ad un attento esame per verificare che non possa costituire una posizione dominante nei settori nei quali e' destinata ad operare. A un primo esame, sostengono alcuni analisti del settore, pare che l'esistenza in Europa, nel campo del polipropilene, di importanti operatori nonche' di numerosi importatori, dovrebbe garantire le condizioni per una valida competizione, anche in presenza di questo nuovo protagonista.

Attualmente Himont e' leader mondiale nel polipropilene con una capacita' produttiva di circa 2,2 milioni di tonnellate all'anno tra impianti propri e joint-venture, mentre il Gruppo Shell dispone di una capacita' complessiva, comprese le joint-venture, di circa 1,2 milioni di tonnellate annue. per quanto riguarda il polietilene, la Shell ha una capacita' produttiva di 500 mila tonnellate all'anno, mentre la Montecatini mettera' a disposizione della nuova impresa la sua tecnologia Spherilene, giudicata dagli esperti come la piu' avanzata oggi disponibile. (segue)

(nsp/gs/adnkronos)