FUSIONE: 500 ESPERTI AL TOKAMAK DI FRASCATI
FUSIONE: 500 ESPERTI AL TOKAMAK DI FRASCATI

Roma, 17 set. (adnkronos) - In occasione della conferenza internazionale sulla fusione organizzata dall'Enea, in corso di svolgimento a Roma (dal 14 al 18 settembre), oltre 500 scienziati provenienti da tutto il mondo hanno visitato il centro ricerche energia dell'Enea di Frascati dove ha sede la macchina Ftu (Frascati Tokamak Upgrade).

L'Enea ha la responsabilita', nell'ambito del programma europeo Euratom, di coordinare le ricerche sulla fusione termonucleare controllata svolte in Italia, nelle imprese comunitarie e attraverso le collaborazioni internazionali.

Lo sviluppo della ricerca in questa fase e' caratterizzato dall'avvio del progetto Iter che verra' realizzato nel quadro di una collaborazione a livello mondiale tra quattro partners: Comnunita' europea, Stati Uniti, Giappone, Russia. Iter e' un reattore sperimentale che dovra' dimostrare la fattibilita' scientifica del processo di fusione e affrontare i principali problemi tecnologici e nucleare riuscendo a produrre tra 1000 e 3000 mw di potenza termica.

I principali obiettivi del programma di fusione, condotto dall'Enea per la realizzazione di Iter riguardano l'utilizzo della macchina Tokamak Ftu di Frascati per accrescere il patrimonio di conoscenze di fisica del plasma, e un notevole impegno nel programma tecnologico di ricerca e sviluppo, in collaborazione con l'industria nazionale, che riguardera' la superconduttivita' applicata, la manutenzione remotizzata mediante robot, i materiali avanzati strutturati e di protezione, i sistemi per il recupero del calore del reattore.

(red/gs/adnkronos)