MANOVRA: I SINDACATI - NIENTE SCIOPERO MA PROPOSTE
MANOVRA: I SINDACATI - NIENTE SCIOPERO MA PROPOSTE

ROMA, 17 SET. (ADNKRONOS) - Sulla manovra economica varata questo pomeriggio dal Governo il giudizio dei sindacati e' ''duro e severo''. Tuttavia Cgil, cisl e uil non ricorerranno all'arma estrema dello sciopero generale vista l'eccezionalita' della crisi economica in cui versa il Paese e preferiscono predisporre un programma di pressione ''fatto di iniziative presso il governo e il Parlamento, ma anche di mobilitazione e di scioperi territoriali. Dopo una lunga segreteria unitaria cominciata questo pomeriggio alle cinque e terminata circa 3 ore dopo, nel corso della quale le tre confederazioni hanno preso in esame piu' compiutamente i provvedimenti decisi dal governo e che erano stati preannunciati loro nel corso dell'incontro svoltosi a Palazzo Chigi nella mattinata, il movimento sindacale ha deciso di rispondere a una manovra ''iniqua'' che rischia di mutare il volto dello stato sociale, del Paese con proposte e non limitandosi soltanto a dire no.

''Non basta dire no - ha detto il segretario generale della cgil Bruno Trentin - ma le iniziative del sindacato avranno un carattere fortemente propositivo per dimostrare il senso di responsabilita' di fronte alla situazione che attraversiamo''.

''Questo programma di pressione verra' elaborato nella mattinata di domani. Sara' un programma preciso - ha detto trentin - che le tre confederazioni sottoporranno all'esecutivo e ai gruppi parlamentari. Le nostre proposte avranno l'obiettivo di contrastare il degrado della situazione'' (segue)

(mcc/gs/adnkronos)