PENSIONI BABY: SOSPESE PER DECRETO
PENSIONI BABY: SOSPESE PER DECRETO

Roma, 17 Set. (Adnkronos) - Le pensioni ''baby'' dei pubblici dipendenti sono state sospese per decreto dal consiglio dei ministri. ''Con misura immediata -ha annunciato il presidente del consiglio Giuliano Amato- viene sospeso il diritto ad andare in pensione anticipata per anzianita' fino a tutto il 31 dicembre 1993. Fino a quella data -ha precisato- si puo' andare in pensione solo per vecchiaia, per anzianita' o per l'applicazione di eventuali norme speciali'' quali quelle relative ai prepensionamenti di lavoratori di aziende in crisi.

Il decreto legge restringe drasticamente la norma contenuta nella legge delega, approvata dal Senato, che invece prevedeva la graduale abolizione delle pensioni baby nell'arco di dieci anni. Come si ricordera', finora i pubblici dipendenti potevano chiedere l'anticipo della pensione dopo un versamento di venti anni di contributi per gli uomini e di circa 15 anni per le donne.

(Lio/gs/adnkronos)