PUBBLICO IMPIEGO: LE INDENNITA' (2) - COSA DICE LA NORMA
PUBBLICO IMPIEGO: LE INDENNITA' (2) - COSA DICE LA NORMA

(adnkronos) - quest'ultimo prevedeva la semplice ''revisione'' delle disposizioni sui trattamenti accessori ''al fine di assicurare che detti trattamenti siano direttamente collegati alla produttivita' individuale... ovvero allo svolgimento effettivo di attivita' particolarmente disagiate ovvero obiettivamente pericolose per l'incolumita' personale o dannose per la salute''.

il nuovo testo approvato dal senato prevede invece ''l'abrogazione'' delle norme sui trattamenti accessori, ''al fine di assicurare che tutte le componenti accessorie della retribuzione siano disciplinate dagli accordi contrattuali'' e direttamente collegate alla produttivita' (che verra' determinata da opportuni sistemi di valutazione) o alla difficolta' e pericolosita' dell'attivita' svolta. in sostanza la quantificazione delle indennita', finora decisa per legge, viene rinviata in sede di contratto di lavoro.

secondo il ministro martelli, questa nuova norma ridurrebbe del 20 per cento le retribuzioni dei pubblici impiegati, penalizzando molti dipendenti per i quali le indennita' che si vogliono rinviare alla contrattazione non sono dei privilegi ma compensano invece specifiche funzioni e hanno ormai assunto ''natura pienamente retributiva''.

(lio/pe/adnkronos)