GHEDDAFI: ''PAESI PICCOLI LASCIATE L'ONU''
GHEDDAFI: ''PAESI PICCOLI LASCIATE L'ONU''

Tripoli, 17 set (adnkronos/dpa)- Il leader libico Muhammar Gheddafi esorta le piccole e medie potenze del pianeta ad abbandonare le Nazioni Unite, organizzazione che sarebbe secondo il colonnello egemonizzata ''dalle nazioni che si allearono contro Hitler e Mussolini''. In un discorso tenuto nella localita' orientale di al-Batan, nei pressi di Tobruk, per commemorare l'eroe della lotta anticolonialista libica Omar al-Mukhtar, ucciso dalle forze di occupazione italiane negli anni 30, Gheddafi ha detto di ritenere ''possibile'' che i ''piccoli popoli'' lascino l'Onu. ''Le cosiddette Nazioni Unite, vale a dire le nazioni che si unirono contro Hitler e Mussolini, sono diventate una spada levata sui nostri colli - ha detto Gheddafi nel discorso trasmesso dalla televisione di Tripoli - in nome dell'Onu vi chiedono di consegnare i vostri figli, in nome dell'Onu dividono l'Iraq, in nome dell'Onu non disturbano gli israeliani ed in nome dell'Onu soggiogano i palestinesi''.

''Ma cosa sono queste Nazioni Unite?'', ha continuato Gheddafi, rilevando che la Libia venne indotta ad aderirvi convinta che avrebbe ''posto fine alle ingiustizie e protetto le nazioni piccole'', per scoprire poi invece che l'Onu ''viene usato contro la Libia'' con l'embargo imposto per la presunta matrice libica dell'attentato aereo di Lockerbie (270 morti il 21 dicembre 1988). Nel suo discorso, il leader libico ha anche annunciato il progetto di Tripoli di collegare il ''Grande Fiume Artificiale'' al Nilo attraverso il Lago Nasser - al confine tra Egitto e Sudan - ed il canale di Nawbariyah, ''perche' le acque del Sudan, dell'Egitto e del Ciad sono anche nostre''.

(lun/PE/ADNKRONOS)