DC: GIOVANARDI - RINNOVAMENTO DAL ''CAMPO DI BATTAGLIA''
DC: GIOVANARDI - RINNOVAMENTO DAL ''CAMPO DI BATTAGLIA''

ROMA, 17 SET. - (ADNKRONOS) - BASTA CON CHI PREDICA BENE E RAZZOLA MALE, IL RINNOVAMENTO NON SI FA SOLTANTO METTENDO A PUNTO GRANDI STRATEGIE, MA COMINCIA DALL'IMPEGNO PERSONALE DEI PARLAMENTARI NELLE AULE DEL PALAZZO. DEVE AVER PENSATO QUESTO, IL MODENESE CARLO GIOVANARDI, NEOELETTO DEPUTATO DC, VISTO CHE DOPO I PRIMI, POCHI, MESI DI LEGISLATURA HA PRESO CARTA E PENNA E HA SCRITTO UNA LETTERA APERTA ''AGLI AMICI PARLAMENTARI DC IMPEGNATI PER IL RINNOVAMENTO DELLA POLITICA''.

DOPO AVER RICORDATO CHE, NEI GIORNI SCORSI, IL GOVERNO E' STATO BATTUTO NON PER ''UNA IMBOSCATA'', MA PER L'ASSENTEISMO DELLA MAGGIORANZA, GIOVANARDI CONFESSA ''IL MONTARE DI UN SENSO DI CRESCENTE MALESSERE PER LA DISTANZA SIDERALE CHE SI STA CREANDO TRA IL CICALECCIO DEL CIRCO ITINERANTE CONVEGNISTICO CHE GIRA L'ITALIA PER SPIEGARE LA CATARSI DELLA POLITICA E L'ATTEGGIAMENTO DI SUFFICIENZA E DISPREZZO DI MOLTI PERSONAGGI PER LE QUOTIDIANE E NOIOSE QUESTIONI DEL GOVERNO REALE DEI PROBLEMI DEL PAESE PER RISOLVERE I QUALI BISOGNA ADDIRITTURA PERDERE TEMPO PREZIOSO UMILIANDOSI A VOTARE ASSIEME AI COLLEGHI COME PEONES QUALUNQUE''.

GIOVANARDI USA DUNQUE TONI MOLTO DURI E PROPONE ''AI COLLEGHI E ALLA BASE DEL PARTITO UNA PRIMA PICCOLA REGOLA PER COSTRUIRE IL RINNOVAMENTO VERO: NESSUN TIPO DI APPOGGIO E FIDUCIA AI RECIDIVI CHE SFORNANO A RIPETIZIONE 'TRATTATI SULLA GUERRA' E POI DISERTANO REGOLARMENTE IL CAMPO DI BATTAGLIA''.

(RED/PE/ADNKRONOS)