LEGGE DELEGA: CAPPIELLO (PSI)
LEGGE DELEGA: CAPPIELLO (PSI)

Roma, 17 set. (adnkronos) - ''la legge delega presentata dal governo per razionalizzare sanita', previdenza, pubblico impiego, finanza locale ed approvata in prima lettura al senato, deve essere valutata e giudicata nel contesto in cui si e' prodotta, cioe' quello di una straordinaria, profonda e complessa emergenza economica,finanziaria e produttiva''. a sostenerlo e' la responsabile del dipartimento femminile del psi, agata alma cappiello.

secondo la senatrice socialista, questa emergenza non puo' essere ''imputabile alle speculazioni di queste settimane sui mercati, ma piuttosto a precedenti guide governative a dir poco 'non lungimiranti' che hanno, tra l'altro, raddoppiato il debito pubblico''. per uscire da questa crisi e' necessario da parte di tutti '' senso di responsabilita', sacrifici e un ritorno alla realta'. non vi e' dubbio - aggiunge - che in questa situazione i soggetti economicamente piu' deboli e in particolare le donne, sono i piu' esposti, avendo comunque meno risorse cui attingere''.

pur avendo sperato in qualcosa di piu' dalla legge delega, sul fronte dello stato sociale, in particolare per le donne, '' non condividiamo le posizioni di chi avanza solo critiche. tuttavia -conclude- ci impegneremo in sede di seconda lettura alla camera, affinche' il governo faccia proprie alcune modifiche concrete e possibili per le donne, frutto di un lavoro comune delle parlamentari di maggioranza e di opposizione e delle donne del sindacato''.

(red/gs/adnkronos)