SITUAZIONE POLITICA: CRAXI - UNA ''CUPOLA'' CONTRO I PARTITI
SITUAZIONE POLITICA: CRAXI - UNA ''CUPOLA'' CONTRO I PARTITI

Berlino, 17 Set. (Dall'inviato dell'Adnkronos Velia Iacovino) - ''E' in atto una nuova strategia degli opposti estremismi in cui spinte chiaramente di destra e di sinistra concorrono in modo ancora fortunatamente confuso a un disegno che porta, attraverso il dissolvimento dei partiti, ad una svolta dai caratteri per ora non definiti''. IL SEGRETARIO DEL PSI BETTINO CRAXI, A MARINE DELLA RIUNIONE DELL'INTERNAZIONALE SOCIALISTA, SI LASCIA ANDARE AD ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA SITUAZIONE POLITICA ITALIANA E SUI RISCHI CHE CORRE L'ATTUALE SISTEMA.

IN UNA CONVERSAZIONE, IL LEADER SOCIALISTA AFFERMA DI RITENERE CHE ''Non c'e' di certo una mente unica dietro questo disegno, ma piu' centri di potere economico, finanziario ed editoriale, una cupola che vorrebbe avere mano libera, sgombrando il campo dai partiti per trasformare l'Italia a PROPRIO uso e consumo, in una democrazia elitaria. Vi sono vari passaggi che in qualche modo ricordano l'ascesa al potere del fascismo: in tre anni, perche' i processi politici sono veloci, si passo' dal governo guidato da Mussolini a quello elettorale e al listone e poi alla svolta del '25. E tutto questo mentre i partiti litigavano tra loro e al loro interno -i socialisti riuscirono persino a fare due scissioni- Acerbo preparava il colpo decisivo: la legge elettorale del '24, il listone''. (SEGUE)

(IAC/GS/ADNKRONOS)