SITUAZIONE POLITICA: CRAXI (2) - CHI SPECULA SULLA LIRA
SITUAZIONE POLITICA: CRAXI (2) - CHI SPECULA SULLA LIRA

(ADNKRONOS) ''Certo -SOTTOLINEA ANCORA CRAXI- oggi ci sono delle grandi differenze rispetto al '22, ma non tante come si crede. Anche oggi, comunque, c'e' una situazione economica grave, ma a ribellarsi sono paradossalmente i ceti benestanti che sono talvolta disposti a tutto per difendere la loro resa al mondo dei consumi. E certamente contro la lira dietro le speculazioni ci sono tanti interessi finanziari italiani. Gli stessi magari che chiedono di privatizzare a prezzi vili subito e che hanno bisogno di forti guadagni e guardano ai beni dello stato.

''ContestuaLmente si muove l'attacco ai partiti. Si parla di scioglierli per arrivare ad alleanze indistinte al partito che non c'e', al listone, che poi non e' altro che un nuovo ''fascio''. Certo con almeno una grande differenza. La chiave di volta di questo progetto e' la legge elettorale uninominale. Alla testa del listone sara' facile trovarci eroici magistrati, personaggi televisivi o industriali E ALTRI, COME BOSSI, CHE PENSANO DI POTER CAVALCARE IL MALCONTENTO E CHE RISCHIANO INVECE DI RIMANERE SCHIACCIATI''. (SEGUE)

(IAC/AS/ADNKRONOS)