SITUAZIONE POLITICA: CRAXI (3) - I PARTITI IN RITARDO
SITUAZIONE POLITICA: CRAXI (3) - I PARTITI IN RITARDO

(Adnkronos) - ''Io -aggiunge il segretario socialista- ho lanciato un grido d'allarme, ne sto parlando anche con tanti amici democristiani, ma mi sembra che i partiti siano in ritardo, tutti compreso il mio. I partiti devono rinnovarsi, cambiare anche classe dirigente. Guardiamo intorno e non vediamo dei giovani leader emergenti che possano concorrere a dirigere il superamento di questa crisi. Questo vale anche per il Psi. La democrazia ha un costo. Certo non si tratta dei molti miliardi di cui si parla altrimenti nuoteremmo nei soldi. Bisogna affrontare la questione del finanziamento dei partiti nei termini giusti, non usarla come strumento di attacco ai partiti. Occorre una riforma fiscale. La partecipazione alla vita democratica e dei partiti deve comportare un sacrificio anche in termini di contribuzione. Occorre dar vita ad un nuovo sistema credibile del finanziamento dei partiti per eliminare il sottobanco che si e' diffuso.

''Vi e' una generazione di rivoluzionari delusi dagli anni '70 che considera gli anni '80 quelli della repressione delle loro speranze, dimenticandosi che sono stati anni di crescita per il Paese. Ora l'elite di queste generazioni si ritrova nella magistratura, nel mondo dell'editoria e in parte del management''.

(Iac/gs/adnkronos)