AMATO: USCIRE DALLA CRISI? NON IN SEI MESI, MA CE LA FAREMO
AMATO: USCIRE DALLA CRISI? NON IN SEI MESI, MA CE LA FAREMO

ROMA, 26 OTT. -(ADNKRONOS)- SEI MESI PER USCIRE DALLA CRISI? A GIULIANO AMATO SEMBRANO TROPPO POCHI. MA, DICE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, IL PROGETTO ILLUSTRATO NEL LIBRO DI LORENZO NECCI PER 'RIVALUTARE L'ITALIA' E POI MESSO IN OPERA NEL PROGRAMMA DI GOVERNO ''NON E' UN'UTOPIA''. ''SONO FIDUCIOSO -DICE AMATO MENTRE PRESENTA PROPRIO IL LIBRO DEL COMMISSARIO STRAORDIANRIO DELLE FF.SS.- ALCUNE PIETRE SONO STATE SMOSSE E LA STRADA PER 'RIVALUTARE L'ITALIA' E' GIA' COMINCIATA''. MA, AGGIUNGE AMATO, ''NON POTREMO FARE TUTTO IN SEI MESI''.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SPIEGA CHE 'RIVALUTARE L'ITALIA' SIGNIFICA OGGI ''DARE MAGGIOR VALORE A CIO' CHE FACCIAMO'' E NON ''DARE VALORE ALLE VECCHIE QUALITA' ITALIANE''. DI QUELLE INVECE, DELL'ARTE DI ARRANGIARSI E DI FAR TORNARE I CONTI ALLA FINE IN QUALCHE MODO, BISOGNA PRIVARSI IN FRETTA. ''NON STIAMO PARLANDO DI FAR SOPRAVVIVERE UNO STRACCIONE -AFFERMA AMATO- MA DI RIGUADAGNARE UNA COMPETITIVITA' CHE AVEVAMO IN PASSATO''.

PER FARLO NON C'E' TEMPO DA PERDERE, MA CI SONO ANCHE PROCESSI CHE NON SI POSSONO ''FORZARE''. E' IL CASO DELLE PRIVATIZZAZIONI CHE ''NON DEVONO SERVIRE A SODDISFARE DELLE ASPETTATIVE IDEOLOGICHE, MA A SOSTENERE DAVVERO IL SISTEMA DELLE IMPRESE''. PER QUESTO, AMATO AVVERTE CHE ''NON BISOGNA FARSI PRENDERE DALLA FRETTA'', SPIEGA CHE ''IN NOME DELLA NECESSITA' DI VENDERE, NON SI POSSONO FORZARE CONSORZI DI BANCHE AD ANTICIPARE DENARO CHE IL MERCATO NON E' IN CONDIZIONE DI DARE''. E AGGIUNGE: ''IL MOMENTO GIUSTO PER METTERE SUL MERCATO UN'AZIENDA E' QUANDO LE SUE AZIONI VANNO GIA' BENE DA SOLE''.

(PNZ/PE/ADNKRONOS)