DC: DOMANI IL CN (2) - MARTINAZZOLI
DC: DOMANI IL CN (2) - MARTINAZZOLI

(ADNKRONOS) - ELETTO IL PRESIDENTE, SECONDO L'ORDINE DEL GIORNO, DOVREBBE PRENDERE LA PAROLA MARTINAZZOLI PER LA RELAZIONE PROGRAMMATICA. IL SEGRETARIO DOVREBBE PRESENTARE UFFICIALMENTE LA SQUADRA DEI SUOI COLLABORATORI E PRECISARE LA SUA LINEA POLITICA. ''CREDO SIA MIO DOVERE GESTIRE LA DC SENZA CHE NESSUNO SI SENTA AI MARGINI - AFFERMA MARTINAZZOLI IN UNA INTERVSITA A ''FAMIGLIA CRISTIANA'' - SE MI CHIEDERANNO COSE INCOMPATIBILI CON IL MIO PROGETTO, NON MI PIEGHERO' ''.

NELLA STESSA INTERVISTA, IL SEGRETARIO DC RIBADISCE, ''SULLA BASE DI UNA VALUTAZIONE REALISTICA'', LA NECESSITA' DI ''DIFENDERE IN MANIERA CONVINTA, SEBBENE NON ACRITICA, IL GOVERNO CHE C'E'''. TANTO PIU' CHE, DOPO IL 5 APRILE, ''NON SI E' VERIFICATO'' QUELL'ALLARGAMENTO DELLA MAGGIORANZA CHE LA DC RITENEVA ''AUSPICABILE'' DOPO AVER ''RICONOSCIUTO CHE IL QUADRIPARTITO ERA STATO BATTUTO''. IL PROBLEMA DI UNA DIVERSA COMPOSIZIONE DELLA MAGGIORANZA DI GOVERNO, PER IL SEGRETARIO E' COMUNQUE RIMANDATO AL DOPO FINANZIARIA. ''VEDREMO - RISPONDE A 'FAMIGLIA CRISTIANA' - SE QUALCUNO VORRA' OFFRIRE IL SUO CONTRIBUTO AFFINCHE' L'ITALIA ESCA DALLE CONDIZIONI CRITICHE IN CUI SI TROVA, NON VEDO PERCHE' DOVREMMO RIFIUTARE''. ''DIFFICILE'' PREVEDERE SE LA LEGISLATURA AVRA' UN EPILOGO NATURALE. ''DURERA' - OSSERVA MARTINAZZOLI - SE IL PARLAMENTO TROVERA' IN FRETTA UN LARGHISSIMO CONSENSO SULLA LEGGE ELETTORALE''. (SEGUE)

(POL/PE/ADNKRONOS)