DC: DOMANI IL CN (3) - LA NUOVA DIREZIONE
DC: DOMANI IL CN (3) - LA NUOVA DIREZIONE

(ADNKRONOS) - E A QUESTO PROPOSITO, MARTINAZZOLI HA GIA' DETTO NO ALLA LEGGE ELETTORALE ''SPONSORIZZATA'' DA SEGNI. QUANTO ALLE ALTRE CRITICHE DEL LEADER REFERENDARIO ALLA DC, MARTINAZZOLI NE ''CAPISCE LE RAGIONI'', AUGURANDOSI PERO' CHE SEGNI ''ABBIA LA PAZIENZA, LA MISURA, L'EQUILIBRIO RICHIESTI IN QUESTO DELICATO MOMENTO STORICO, LA CAPACITA' DI CONVINCERSI CHE OGGI DOBBIAMO UNIRE LE FORZE''.

''AL DI LA' DELLA MIA PERSONA, LA MIA ELEZIONE - DICE ANCORA A 'FAMIGLIA CRISTIANA' - E' FRUTTO DELLA VOLONTA' DI RINNOVAMENTO DELLA DC CHE SEGNI NON PUO' NON COGLIERE. IN OGNI CASO NON CREDO CHE, PER SUA STESSA NATURA, LA DC POSSA PREGIUDIZIALMENTE ACCETTARE UN RUOLO DI CONSERVAZIONE''.

SE MARTINAZZOLI HA PIU' VOLTE SOTTOLINEATO LA NECESSITA' DI SNELLIRE LA DIREZIONE, DELL'ARGOMENTO DISCUTERA' DOMANI IL CN, CHIAMATO AD ELEGGERE I NUOVI COMPONENTI. ALLO STATO ATTUALE I MEMBRI DI DIREZIONE ELETTI SONO 30, AI QUALI SI AGGIUNGONO I 17 DI DIRITTO. MARTINAZZOLI, PERO', HA GIA' FATTO NOTARE, IN ALCUNE OCCASIONI, LA NECESSITA' DA UN LATO DI APPLICARE RIGOROSAMENTE LO STATUTO E DALL'ALTRA DI MODIFICARLO, ALMENO IN QUELLE PARTI TROPPO COSTRUITE SULLA LOGICA DELLE CORRENTI.

(POL/AS/ADNKRONOS)