RIFORME: SALVI CRITICA BARBERA (RIF.N.212)
RIFORME: SALVI CRITICA BARBERA (RIF.N.212)

Roma, 26 ott. (adnkronos) - ''Se Barbera si sente in difficolta' a spiegare la posizione di Occhetto e del pds sul referendum E LE Riforme elettorali -afferma in una dichiarazione il senatore cesare Salvi- non ha che da andare a rileggersi i documenti di partito che invitarono a raccogliere le firme, la proposta di riforma elettorale del Pds, il patto 9 giugno (tutti testi alla cui stesura Barbera medesimo ha concorso) dai quali risulta che i quesiti referendari non identificano AFFATTO la riforma elettorale preferibile''.

''Resta quindi immutata la posizione -precisa Salvi- che il pds ha assunto fin dall'inizio. Quanto ai referendum, meglio andare al voto che la conservazione dell'esistente od una controriforma. Ma solo il parlamento puo' varare la 'vera' riforma elettorale, anche perche' occorrera' riformare anche la legge elettorale per la camera''.

''Quanto al contenuto della riforma elettorale -conclude il relatore della commissione bicamerale sulla riforma elettorale- noi siamo contrari sia all'uninominale 'secco' che alla proporzionale, anche se corretta con premi di maggioranza. siamo per un sistema misto, del tipo di quello delineato nella nostra proposta di riforma: siamo disponibili a discutere le tecniche e non i principi di fondo''.

(pol/PE/ADNKRONOS)