FORESTE: ALLARME DEL WWF PER QUELLE TEMPERATE
FORESTE: ALLARME DEL WWF PER QUELLE TEMPERATE

ROMA, 28 OTT. -(ADNKRONOS)- LE FORESTE DELLE ZONE TEMPERATE, IN PRATICA DUE MILIARDI DI ETTARI DISUPERFICIE BOSCHIVA, SONO IN PERICOLO. A LANCIARE L'ALLARME E' UNO STUDIO DEL WWF DAL TITOLO ''FORESTE IN PERICOLO: UNA RASSEGNA SULLO STATO DELLE FORESTE TEMPERATE NEL MONDO'', CURATO DA NIGEL DUDLEY DELL'EARTH RESOURCES RESEARCH. TRA LE ZONE PIU' COLPITE, IL RAPPORTO SEGNALA ALCUNE AREE IN ALASKA, CINA, EUROPA DELL'EST, SCOZIA E SCANDINAVIA, INSIEME ALLA COSTA NORD OCCIDENTALE DEL PACIFICO DI CANADA E STATI UNITI.

LA MINACCIA PIU' GRAVE PER LE FORESTE PRIMARIE SUPERSTITI NELLE ZONE TEMPERATE E' COSTITUITA DAL TAGLIO DEGLI ALBERI PER SCOPI COMMERCIALI. MAUN RUOLO NON CERTO SECONDARIO E' GIOCATO ANCHE DALLA CONVERSIONE DELLE FORESTE SECOLARI IN PIANTAGIONI, DALLE PIOGGE ACIDE, DAGLI INCENDI, DA LEGISLAZIONI E POLITICHE FORESTALI INADEGUATE.

SECONDO LO STUDIO DEL WWF, IL 90 PER CENTO DELLE FORESTE TEMPERATE CHE SI TROVANO FUORI DAI PAESI DELL'EX URSS E' SCOMPARSO. ATTUALMENTE IN SCOZIA SOLO IL 15 PER CENTO DEL TERRITORIO E' FORESTATO E, PER DI PIU', SI TRATTA IN LARGA PARTE DI PIANTAGIONI. SOLTANTO L'1 PER CENTO DELLE FORESTE SCOZZESI E' INFATTI ALLO STATO NATURALE: MA ANCHE QUESTE AREE SONO ORA MINACCIATE, SOPATTUTO DAL PASCOLO INTENSIVO DEI CERVI. NELLA COLUMBIA BRITANNICA E IN CANADA, POI, IL 60 PER CENTO DELLE ANTICHE FORESTE E' STATO TAGLIATO IN VASTI APPEZZAMENTI. ''SE SI CONTINUERA' DI QUESTO PASSO -COMMENTA NIGEL DUDLEY- TRA 15 ANNI RIMARRA' BEN POCO''. (SEGUE)

(ATA/PAN/ADNKRONOS)