I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Il ministro delle finanze Giovanni Goria ha confermato che il Governo non cambiera' la minimum tax. ''Si tratta -ha detto- di una proposta ragionevole. Essa e' solo la fase uno di un progetto di riordino del settore fiscale: ora dobbiamo passare alla fase due che e' quella di semplificare le procedure e poi alla fase tre che e' quella di riordinare le imposte''. Intanto per domani le confederazioni degli artigiani hanno promosso una serrata. Intanto i sindacati la giudicano ''grave e illegittima e chiedono che la giornata venga interamente pagata ai dipendenti. I sindacalisti ribadiscono come la perdurante evasione fiscale mostrata da queste categorie costituisca ''un insulto per milioni di lavoratori dipendenti''.

roma. Sergio D'Antoni conferma: la cisl esige dalla cgil un ''chiarimento politico'': ''non siamo un tribunale, e non pretendiamo di distribuire assoluzioni o condanne - ha dichiarato il leader della confederazione - crediamo nell'unita' sindacale e nessuno pensa di andare avanti da solo. ma e' necessario definire come si va avanti. e questo sara' possibile soltanto se ci sara' tra noi un chiarimento esplicito, trasparente, sincero''. in attesa che la cgil risponda, resta sospesa nel limbo la grande manifestazione sul fisco che i tre sindacati avevano annunciato: ''e' una iniziativa da portare a termine - spiega d'antoni - ma solo se ci sara' stato il chiarimento''. nessun dubbio, invece, sull' opportunita' di andare unitariamente, dopodomani, a palazzo chigi: per questa particolare occasione, il ''chiarimento'' appare meno indispensabile e urgente.

Roma. ''La crisi di regime ha subito negli ultimi tempi un'accelerazione devastante. Quando si ragiona in termini di crisi di regime, muta tutto il quadro di riferimento delle scelte politiche. Per quanto ci riguarda, noi possiamo essere disponibili solo al governo del nuovo oppure possiamo far parte di un governo che, per indirizzo, per composizione, per programma prepari la transizione''. Con un discorso di 23 cartelle Achille Occhetto ha aperto i lavori della direzione nazionale del Pds a Roma, segnalando l'accelerazione subita dalla crisi del sistema politico italiano e invitando il Pds ad assumersi tutte le responsabilita' che la crisi rende necessarie, nel governo, nella costruzione dell'unita' della sinistra, nella riforma dei partiti del sistema politico e di fronte alla crisi e alla protesta sociale.

Milano. Giornata positiva in Piazza Affari che guadagna oggi il 2,06 per cento, fissandosi a quota 844. La lira continua nel suo costante recupero sulle principali valute scambiate sui mercati internazionali. In assenza di fixing ufficiale, la rilevazione giornaliera compiuta dalla banca d'italia ha riportato un particolare miglioramento nei confronti del dollaro USA che oggi e' stato scambiato a 1324,38 lire contro le 1331,42 di ieri. Analoga, anche se piu' contenuta, la progressione sulle altre monete. Per comprare un marco tedesco oggi occorrevano 862,79 lire contro le 865,63 di ieri. Nei confronti del franco francese il cambio e' stato di 254,32 lire, ieri erano 255,18, mentre il cambio con il franco svizzero e' passato dalle 971,48 lire alle 969,18 lire di oggi. (segue)

(red/pe/adnkronos)