RAI: ESECUTIVO USIGRAI SU RIFORMA
RAI: ESECUTIVO USIGRAI SU RIFORMA

ROMA, 28 OTT. -(ADNKRONOS)- L'ESECUTIVO DEI GIORNALISTI DELLA RAI, RIUNITO OGGI A ROMA HA DECISO DI RILANCIARE L'INIZIATIVA SINDACALE A SOSTEGNO DELLA RIFORMA E DEL RILANCIO DEL SERVIZIO PUBBLICO. LO AFFERMA UNA NOTA CHE RILEVA COME ''L'AZIENDA HA BISOGNO, IN TEMPI BREVISSIMI, DI UN GOVERNO NELLO, AUTOREVOLE ELETTO SECONDO REGOLE CAPACI DI SPEZZARE LA LOGICA DELLA SPARTIZIONE POLITICA.

''TALE GOVERNO -PROSEGUE LA NOTA- DOVRA' ESSERE NOMINATO CONTESTUALMENTE ALLA NOMINA DEL NUOVO DIRETTORE GENERALE E AD UNA RIDEFINZIONE DELLE RISORSE. IN QUESTA FASE L'AZIENDA DOVRA' ASTENERSI DALL'EFFETTUARE NOMINE E ASSUNZIONI ISPIRATE AI VECCHI CRITERI DELLA APPARTENENZA POLITICA. SPETTA, TUTTAVIA, ALL'ATTUALE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AFFRONTARE E RISOLVERE I NODI INSOLUTI, DELLA VICENDA DEL TG1 ALLA DIFESA DEI DIRITTI SPORTIVI, DELLA RIFORMA DELLE SEDI AL PIANO PER LA RADIOFONIA.

''LA PROPOSTA DI ISTITUIRE L'AZIENDA AUTONOMA RADIOFONICA -PROSEGUE LA NOTA- NON E' PIU' RINVIABILE E DEVE RAPPRESENTARE L'EFFETTIVO BANCO DI PROVA PER MUOVERE LA CAPACITA' DEI GRUPPI DIRIGENTI DI RISTRUTTURARE L'ESISTENTE RISPETTANDO LA COMPATIBILITA'. LA DECISIONE DELL'ASSEMBLEA DELL'ADRAI DI SOLLECITARE UN PROFONDO RICAMBIO DEI VERTICI AZIENDALI E DI PRESENTARE UN AUTONOMO PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE RAPPRESENTA UN ELEMENTO POSITIVO, UNO STIMOLO AD IMPEDIRE LA PROGRESSIVA PARALISI DELLA RAI.

L'USIGRAI RITIENE ''INDISPENSABILE'', A QUESTO PUNTO, UN COORDINAMENTO DI TUTTE LE ENERGIE PROFESSIONALI E SINDACALI E LA CONVOCAZIONE DI UNA CONFERENZA DI PRODUZIONE SUL FUTURO DEL SERVIZIO PUBBLICO''. DOMATTINA, INFINE, NELLA SEDE DELLA FNSI LA CONSULTA DEI CDR DELLE SEDI REGIONALI ESAMINERA' I RISULTATI DELLE VOTAZIONI SULLE IPOTESI DI AVVIO DELLA RIFORMA DELL'INFORMAZIONE REGIONALE.

I RISULTATI SARANNO COMUNICATI ALLE ORE 12 NEL CORSO DI UNA CONFERENZA STAMPA.

(COM/PAN/ADNKRONOS)