TEATRO DELL'OPERA: ZECCHILLO (SNAAL) SI CONGRATULA CON MENOTTI
TEATRO DELL'OPERA: ZECCHILLO (SNAAL) SI CONGRATULA CON MENOTTI

MILANO, 28 OTT. -(ADNKRONOS)- IL BARITONO GIUSEPPE ZECCHILLO, SEGRETARIO DEL SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO ARTISTI LIRICI, APPRESA LA NOTIZIA DELLA DESIGNAZIONE DI GIANCARLO MENOTTI A DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO DELL'OPERA DI ROMA, HA INVIATO ALLO STESSO UN MESSAGGIO DI CONGRATULAZIONI.

''NESSUN ALTRO TEATRO LIRICO -COMMENTA IN UNA NOTA ZECCHILLO- AVEVA FINORA PENSATO A GIANCARLO MENOTTI, MUSICISTA DI FAMA MONDIALE CON GRANDI DOTI MANAGERIALI. SOLO PERCHE' -PROSEGUE- MENOTTI NON HA MAI CERCATO LE RACCOMANDAZIONI POLITICHE, LA LOTTIZZAZIONE, CHE IMPERVERSA NEGLI ENTI DA 30 ANNI, LO HA IGNORATO, PREFENDOGLI PERSONE SPESSO INCOMPETENTI, VELLEITARIE, LE CUI PROGRAMMAZIIONI INADEGUATE ED ELITARIE HANNO ALLONTANATO IL PUBBLICO DAL TEATRO E COMPROMESSO I BILANCI''.

''SCEGLIENDO MENOTTI -AGGIUNGE IL BARITONO- IL SOVRINTENDENTE E IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL'OPERA DI ROMA HANNO DIMOSTRATO ONESTA' E AMORE PER IL TEATRO, SULLA BASE DI PRINCIPI DI MERITOCRAZIA E PROFESSIONALITA', CHE SONO FONDAMENTALI E IRRINUNCIABILI PER LA CORRETTA GESTIONE DELLE ISTITUZIONI''.

''LE SORTI DEL TEATRO LIRICO SI POSSONO RISOLLEVARE -AFFERMA ANCORA IL SEGRETARIO DELLO SNAAL- CON IL TALENTO, LA COMPETENZA E LA VOGLIA DI LAVORARE, ALLONTANANDO IL CULTURAME RADICAL-CHIC, L'IMPROVVISAZIONE E IL CLIENTELISMO. IL SOVRINTENDENTE CRESCI HA INDICATO NUOVE VIE A CHI HA RESPOONSABILITA' MANAGERIALI E MI AUGURO -CONCLUDE ZECCHILLO- CHE IL SUO ESEMPIO SIA L'INIZIO DI UNA RINASCITA DELLA LIRICA IN ITALIA''.

(RED/RDA/ADNKRONOS)