ACQUA: LA ''CARTA MEDITERRANEA''
ACQUA: LA ''CARTA MEDITERRANEA''

ROMA, 29 OTT. (ADNKRONOS)- VERRA' ADOTTATA UFFICIALMENTE DOMANI POMERIGGIO, IN CAMPIDOGLIO, DAI RAPPRESENTANTI DEI PAESI DEL BACINO DEL MEDITERRANEO, A CONCLUSIONE DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE ORGANIZZATA A ROMA DALLA COMMISSIONE DELLE COMUNITA' EUROPEE E DAL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI.

LA ''CARTA DELL'ACQUA'' PREVEDE UNA STRETTA COLLABORAZIONE NEL CAMPO DELLA GESTIONE E DELL'UTILIZZO DELLE RISORSE IDRICHE, A RAGIONE CONSIDERATE FATTORE FONDAMENTALE DELLO SVILUPPO E DEL PROGRESSO SOCIALE.

FRA I PAESI CHE AFFACCIANO SUL MEDITERRANEO - E' STATO RIPETUTAMENTE RICORDATO DURANTE I LAVORI DELLA CONFERENZA - VI SONO FORTI SQUILIBRI NELLA DISPONIBILITA' DI UN BENE PREZIOSO COME L'ACQUA. IL PROBLEMA RICHIEDE INTERVENTI URGENTI, MA, SOPRATTUTTO, L'INTESA SU UNA POLITICA COMUNE CHE, ATTRAVERSO IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE E IL CONFRONTO DELLE ESPERIENZE, CONSENTA DI SUPERARE LE GRAVISSIME DIFFICOLTA' CHE PERIODICAMENTE RIAFFIORANO. E' QUESTO, APPUNTO, L'OBIETTIVO CHE SI PROPONE LA ''CARTA DELL'ACQUA'', CHE VERRA' ADOTTATA DOMANI.

(COM/BB/ADNKRONOS)