CACCIA: BENEDETTO - ''IL DECRETO E' UN ATTO DOVUTO''
CACCIA: BENEDETTO - ''IL DECRETO E' UN ATTO DOVUTO''

Roma, 29 ott. (ADNKRONOS) - ''Il decreto e' un atto dovuto - ha dichiarato Gaetano Benedetto, responsabile per i Rapporti politico-istituzionali del Wwf - infatti l'Italia e' stata condannata dalla Corte di Giustizia della Comunita Europea l'8 luglio 1987, proprio perche' veniva permessa la caccia a 11 specie di uccelli protette dalla Direttiva Cee 409/79. La nuova legge sulla caccia non solo non ha eliminato fra le specie cacciabili questi uccelli, ma ne ha aggiunti altri tre: la peppola, il fringuello e il francolino di monte. Chiediamo dunque al governo -conclude Benedetto- un decreto che sani definitivamente la posizione dell'Italia nei confronti della Comunita' Europea''.

(ata/pe/adnkronos)