DI DONATO: ''NULLA DA NASCONDERE''
DI DONATO: ''NULLA DA NASCONDERE''

roma, 29 ott. (adnkronos)- in merito al sequestro effettuato stamane nei suoi uffici di napoli il vice segretario del psi on. giulio di donato ha dichiarato: ''non ho archivi o elenchi da nascondere e se avessi saputo di essere oggetto di una indagine sul ''voto di scambio'' avrei messo a disposizione dei giudici, spontaneamente, il mio ufficio ed anche la mia abitazione. sono rammaricato di non averlo potuto fare (escl) considero pero' illegittima ed incostituzionale la perquisizione effettuata nella mia segreteria, essendo avvenuta in palese violazione dell'art. 68 della costituzione e dell'art. 343 del c.p.p.''

''per questo - ha continuato - ho informato dell'accaduto il presidente della camera dei deputati, ed ho chiesto al guardasigilli ed al procuratore generale presso la cassazione di valutare i fatti, in quanto titolari dell'azione disciplinare presso il c.s.m. ho infine dato mandato al mio legale di tutelare i miei diritti di cittadino e di parlamentare. se e' giusto per un giudice rivendicare la propria indipendenza, che io considero inviolabile - ha concluso di donato - e' altresi' d'obbligo garantire la propria imparzialita' ed il rispetto della legge''.

(red/bb/adnkronos)