IMPRESE: RISANARE CON LO SVILUPPO, CONVEGNO PSI
IMPRESE: RISANARE CON LO SVILUPPO, CONVEGNO PSI

Roma, 29 ott. (Adnkronos) - La riduzione del costo del denaro non basta a sostenere il rilancio dell'economia. Puo' invece essere utile ''predisporre un fondo unico per l'impresa, per interventi rapidi ed automatici a favore delle situazioni di difficolta', lasciando all'imprenditore la liberta' di utilizzare il contributo per le sue particolari necessita'''. La proposta e' del presidente dei senatori socialisti Sabino Acquaviva, che cosi' ha introdotto il convegno ''risanare con lo sviluppo'' organizzato dal gruppo Psi del Senato.

Secondo Acquaviva il fondo potrebbe essere alimentato ''dalle tante giancenze finanziarie presenti nei cassetti di numerose leggi e da un diverso utilizzo dei fondi Cee''. Acquaviva ha aggiunto che occorre inoltre chiudere nel medio periodo le imprese non competitive ''poiche' non possiamo piu' permetterci interventi pubblici da medico pietoso''. Per cui ''ogni lira pubblica a favore del sistema produttivo va erogata con grande oculatezza a sostegno della efficienza e non della sopravvivenza artificiale delle imprese''.

Acquaviva ha richiamato infine il problema dei rischi derivanti dalla perdita di posizioni strategiche delle nostre imprese: ''senza una forte impresa nazionale nei settori di base e senza un sistema altrettanto forte e competitivo di piccole e medie imprese, corriamo il pericolo della marginalizzazione nel contesto dell'economia internazionale''. (Segue)

(Lio/as/adnkronos)