LEGA: FERROVIERI RISPONDONO A MANIFESTO TRENTO
LEGA: FERROVIERI RISPONDONO A MANIFESTO TRENTO

Bologna, 29 ott. (adnkronos) - I ferrovieri ''terronisti'' di Bologna rispondono per le rime al manifesto affisso in Trentino e in altre regioni dei giovani della lega nord in cui gli ''onesti e bravi siciliani, calabresi, campani e sardi'' vengono sollecitati ad un ''atto di coraggio: tornare a casa''.

I dipendenti fuori sede (cioe' provenienti dal sud) del compartimento di Bologna hanno distribuito in stazione centrale e nelle altre sedi di lavoro un volantino riproducente una fantomatica domanda di trasferimento al sud: ''colleghi meridionali, finalmente c'e' qualcuno che si preoccupa del nostro rientro a casa -si legge nel volantino- aderiamo tutti compatti all'iniziativa di Bossi''.

Segue l'invito ad inviare la domanda, debitamente compilata, all'indirizzo della lega-giovani del nord. Nella scheda le voci azzeccate sono diverse: la nascita e' tradotta in ''data del nefasto evento''; la razza puo' essere ''meridionale, insulare o bastarda''; il profilo professionale effettivo varia dal ''mafioso al camorrissta al ladro'' (con la precisazione ''barrare l'attivita' piu' frequente''); le localita' di destinazione richieste sono ''meridione, isole e vulcani''. I capitali accumulati figurano in alternativa tra spaccio di droga, prostituzione (della moglie od amante), sfruttamento di minori ed appropriazione indebita di salario. Le domande di quanti hanno un numero di figli inferiori a dodici non verranno prese in considerazione'', sottolinea ancora il volantino-burla diffuso dal comitato meridionali pro lega nord-.

che chiude cosi': ''i richiedenti che ometteranno o formuleranno dichiarazioni mendaci saranno spediti nei lager a spese della lega nord''.

(red/as/adnkronos)