TERRORISMO: PER FRANCESCHINI (2) - PROTESTA ARCI
TERRORISMO: PER FRANCESCHINI (2) - PROTESTA ARCI

(ADNKRONOS)- SECONDO L'ARCI IL PROVVEDIMENTO DELLA PROCURA VENEZIANA ''E' PARADOSSALE E INACCETTABILE''. IN UNA NOTA, SI SOSTIENE CHE LA PROCEDURA ADOTTATA ''EVIDENZIA UN DIFFERENTE ATTEGGIAMENTO GIUDIZIARIO TRA LE PROCURE DI CAGLIARI E DI VENEZIA E, QUINDI, ANCORA UN'INCERTEZZA DELLA MAGISTRATURA IN RELAZIONE ALLA VICENDA DI UNA PERSONA CHE PUR AVENDO AVUTO GRAVI RESPONSABILITA' CHIARAMENTE AMMESSE, NON HA COMUNQUE A CARICO REATI DI SANGUE. E', QUINDI, LA CERTEZZA DEL DIRITTO CHE E' PIU' IN DISCUSSIONE DI FRONTE AD ATTEGGIAMENTI E TENTAZIONI PIU' SEGNATE DA UNO SPIRITO DI VENDETTA E PERSECUZIONE CHE DA UNA EQUILIBRATA AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA''.

SEMPRE A PARERE DELL'ARCI ''E' ASSOLUTAMENTE PARADOSSALE E INACCETTABILE CHE SUL FILO DEL CAVILLO GIURIDICO POSSA ESSERE RIMESSA IN DISCUSSIONE LA LIBERTA' DI UNA PERSONA CHE HA GIA' PER INTERO SCONTATO IL MASSIMO DELLA PENA PREVISTO DALLA LEGGE''.

NELLA NOTA L'ARCI SOTTOLINEA POI CHE ''SIAMO DI FRONTE AD UN PROCESSO ANOMALO, CONCLUSO DA UNA CONDANNA PER CONCORSO MORALE A CARICO DI ALBERTO FRANCESCHINI, RENATO CURCIO, MARIO MORETTI CHE COSTITUISCE UN FATTO DI PARTICOLARE RARITA' NEL PANORAMA DELLA GIURISPRUDENZA PENALE ITALIANA. E' CONTROVERSO PERCHE' BASATO SU TESTIMONIANZE DI UN PENTITO CHE HA PIU' VOLTE MODIFICATO E RITRATTATO LA SUA VERSIONE DEI FATTI''.

(RED/AS/ADNKRONOS)