VATICANO: INTEGRALISTI DI NUOVO SUL PIEDE DI GUERRA
VATICANO: INTEGRALISTI DI NUOVO SUL PIEDE DI GUERRA

ROMA 29 OTT (ADNKRONOS) - GLI INTEGRALISTI CATTOLICI SONO DI NUOVO ''SUL PIEDE DI GUERRA''. STAVOLTA A PROVOCARE PROTESTE SONO I DIVIETI CHE MOLTI VESCOVI IMPONGONO AI PROPRI SACERDOTI PER NON FAR CELEBRARE MESSE IN LATINO. ALLA PONTIFICIA COMMISSIONE ''ECCLESIA DEI'', APPOSITAMENTE ISTITUITA NEL 1988 DAL PAPA PER ''FACILITARE LA PIENA COMUNIONE ECCLESIALE'' DI TUTTI COLORO CHE ''SONO LEGATI ALLA FRATERNITA' FONDATA DA MARCEL LEFEBVRE'', ARRIVANO PIUTTOSTO COPIOSI I RICORSI DEI SACERDOTI ''INTEGRALISTI'' CHE VORREBBERO LA MESSA TRIDENTINA MA NON HANNO IL NECESSARIO PERMESSO PER POTERLA CELEBRARE.

QUESTE PROTESTE FORMALI - SPESSO FIRMATE ANCHE DA NUMEROSI GRUPPI DI FEDELI FAVOREVOLI ALLA TRADIZIONE LITURGICA - PROVENGONO SOPRATTUTTO DALLA GERMANIA, DALL'AMERICA, DALLA FRANCIA MA ANCHE DALL'ITALIA. COSI', L'ORGANISMO VATICANO PRESIEDUTO DAL CARDINALE ANTONIO INNOCENTI, AL QUALE E' ASSEGNATO IL DIFFICILE COMPITO DI FAVORIRE IL RIENTRO DELLO SCISMA LEFEBVRIANO, DOVRA' ORA CERCARE DI ''MEDIARE'' TRA I SACERDOTI E VESCOVI, INVITANDO QUESTI ULTIMI A ''RIVEDERE'' LE PROPRIE POSIZIONI.

(RED/BB/ADNKRONOS)