PRIVATIZZAZIONI: LA MALFA (2) 300.000 MLD DI DEBITI PER SANSEVERINO
PRIVATIZZAZIONI: LA MALFA (2) 300.000 MLD DI DEBITI PER SANSEVERINO

(adnkronos)- ''il progetto del governo e' privo di un orientamento di fondo: basta l'idea delle super holding'' incalza la malfa ricordando che lo stesso amato ha ammesso di ''essersi levato un peso dallo stomaco''. ma il rischio, continua il leader del pri e' che ''in mancanza di un disegno di riduzione o ordinata riduzione della presenza pubblica, e' che si svende e si sbagli''.

un rischio accresciuto dalla ''lotta selvaggia'' che c'e' all'interno del governo tra ''l'impulso di fare e l'impulso di trattenere''. cosi' si procede ''a colpi e sobbalzi''. nemmeno il piano di riassetto del ministro del tesoro, dice la malfa, ''credo riuscira' a correggere questa confusione di idee''.

il rischio e' che dopo aver liberato l'efim dai debiti ripulendo cosi' le aziende, il governo SECONDO LA MALFA, proceda su questa strada ''col risultato di incoraggiare il pubblico. anche l'iri cosi' Rischia di rinascere come ente delle aziende invendute mentre doveva chiudere nel '37''.

e di debiti le pp.ss. ne hanno cumulati tanti. secondo roberto sanseverino, 300.000 miliardi del debito pubblico provengono dalle aziende a pp.ss. un debito che il giurista ha proposto di sanare ammortizzandolo con obbligazioni a 10-15 anni. un modo, che la malfa definisce subito ''impraticabile'' per supportare le privatizzazioni, insieme alla vendita immediata di molte banche pubbliche. (segue)

(lil/BB/ADNKRONOS)