SOMALIA: A BARDERA 400 MORTI AL GIORNO
SOMALIA: A BARDERA 400 MORTI AL GIORNO

Bardera, 29 ott. (adnkronos)- L'organizzazione umanitaria non governativa americana ''Care International'' era riuscita a ridurvi a 15 al giorno il tasso di mortalita' per fame tra i 200mila profughi e residenti, ma da quando la citta' Sudoccidentale somala di Bardera e' stata occupata due settimane fa dalla milizia darod migiurtina del Fronte Nazionale Somalo (Snf), il tasso di mortalita' e' salito a 300-400 al giorno. ''La scorsa notte, sono morte 258 persone'', dice il responsabile del Comitato per gli Aiuti di Bardera, Hussein Mahmoud Mohammed, membro dell'Snf del generale Said Hersi Morgan, genero del deposto dittatore Mohammed Siad Barre che ha cacciato dalla citta' lo scorso 13 ottobre i miliziani hawiye dell'Alleanza Nazionale Somala (Sna) del generale Mohammed Farah Aidid, ''signore della guerra'' di Mogadiscio. ''Un giorno abbiamo dovuto seppellire 323 persone - lamenta l'unico medico della citta', Abdukader Yassin - la sola cosa che possiamo fare e' scavare e scavare''. Minacciato dalle milizie dell'Sna, accampate 50 chilometri ad Est della citta', l'Snf ha minato tutte le strade di accesso a Bardera, impedendovi l'arrivo anche ai convogli umanitari provenienti dal Kenya.

(lun/PE/ADNKRONOS)