CRIMINALITA': ARRESTATO BOSS DELLA SACRA CORONA UNITA
CRIMINALITA': ARRESTATO BOSS DELLA SACRA CORONA UNITA

ROMA, 28 NOV. -(ADNKRONOS)- Catturato dalla polizia uno dei capi della Sacra Corona Unita, la mafia pugliese. Si tratta del latitante leccese Antonio Indino, 34 anni, condannato a nove anni di carcere per associazione mafiosa, ritenuto un boss del traffico di stupefacenti. Indino si era reso irreperibile il 17 aprile scorso, subito dopo la sentenza della Corte d'Appello di Lecce, che aveva confermato il giudizio del maxi processo nei confronti di oltre cento esponenti di spicco della Sacra Corona Unita.

L'arresto e' avvenuto questa mattina alle 5 a Lecce, in casa della sorella dell'Indino. Per catturare il boss, la polizia ha circondato un intero isolato. L'operazione e' stata condotta dalla squadra mobile di Lecce in collaborazione con la locale sezione di polizia criminale e il servizio centrale operativo. Il superlatitante, con precedenti per estorsione, attentati dinamitardi e traffico di sostanze stupefacenti, era uno dei boss del clan di Toto' Rizzo, che opera nel Salento, e insieme a Giuseppe Rogoli era stato fra i fondatori dell'organizzazione criminale pugliese.

(red/as/adnkronos)