DC: 'AVVENIRE' AMMONISCE SEGNI
DC: 'AVVENIRE' AMMONISCE SEGNI

Roma 28 nov. (Adnkronos) - ''e' proprio sicuro Mario Segni che quel popolo delle parrocchie e delle associazioni che in modo determinante ha sostenuto il suo referendum e guarda con fiducia al suo appello per una politica piu' pulita, sia disposto a seguirlo lungo un sentiero allo sbocco del quale c'e' il dissolvimento del patrimonio politico dei cattolici? forse questo sarebbe un guadagno per l'italia?'' se lo chiede il quotidiano cattolico ''avvenire'' in un corsivo che sara' pubblicato domani a firma del vice direttore Dino Boffo.

''Avvenire'' si dice convinto che la risposta sia negativa. ''in campo cattolico -afferma il corsivo- ci si chiede oggi se e come occorra ridisegnare la propria presenza politica'' ed il dibattito pare stabilizzarsi su due crinali in via di progressivo distanziamento'': da una parte ''adoperarsi per il rinnovamento della dc, dando manforte al tentativo estremo di Martinazzoli'', dall'altra ''scomporre il partito per fonderne i pezzi migliori in una alleanza con forze culturalmente ed ideologicamente diverse'' come ''appare il disegno di segni''. ed in questa 'forbice' 'avvenire' ritiene che la scelta piu' coerente per i cattolici sia decisamente la prima soluzione, che e' la stessa adottata da Luigi Sturzo, padre e fondatore della dc ed al quale tanto mino martinazzoli come Mario Segni affermano di volersi richiamare. (segue)

(pol/zn/adnkronos)